Loading... Loading...

Edificio commerciale-direzionale Camerino (MC)

L’intervento consiste nella realizzazione di una edificio commerciale direzionale di proprietà della società Contram S.p.A. in cui saranno collocati uffici, commerciali e amministrativi. Tutto il livello inferiore dell’edificio sarà adibito ad autorimessa.

La superficie dell’attuale piazzale esistente non varierà, e risulterà strettamente connessa con il nuovo edificio, poiché i due livelli del nuovo progetto saranno entrambi accessibili dall’esterno tramite il piazzale stesso.

L’accesso carrabile al piazzale al piazzale inferiore sarà consentito attraverso un’unica corsia preferenziale senso unico con ingresso nelle vicinanze dell’attuale autolavaggio, ed uscita attraverso un nuovo accesso carrabile collocato in prossimità della ex stazione di Polizia, già esistente ma d’uso del solo fabbricato, esso sarà ingrandito ed arretrato così da favorire la manovra ai mezzi ed alle eventuali vetture in uscita dalla ex stazione o dal piazzale superiore.

Il piano superiore avrà alcuni accessi pedonali aperti sul piazzale e differenziati per le varie

destinazioni d’uso, da prevedersi. Il piazzale sarà dotato inoltre di spazi sosta e punti di aggregazione consoni per la fruizione del panorama senza ostacoli visivi.

La struttura portante è in acciaio con solai in lamiera grecata e getto di calcestruzzo. Per le chiusure verticali è stato scelto un sistema assemblato interamente a secco, di grande praticità ed effetto. E’ previsto un sistema pluristrato che incapsula la struttura portante in acciaio zincato e tutti i sistemi di impianti e tubazioni di adduzioni di scarico dell’edificio.

Il rivestimento esterno è previsto in pannellli metallici preverniciati coibentati con isolante di idoneo spessore. Il rivestimento interno è costituito da una controparete con doppia lastra di cartongesso fissata sugli appositi profili metallici.

Il progetto prevede l’inserimento di impianti tecnologici efficienti in linea con la normativa

vigente in materia di risparmio energetico e riduzione dei consumi.

Si prevede la realizzazione di almeno due locali tecnici per la collocazione delle dotazioni

impiantistiche.

Le soluzioni impiantistiche garantiranno l’utilizzo di una quota parte di energie rinnovabili per la produzione di acqua calda sanitaria e riscaldamento e il recupero delle acque piovane per utilizzi non sanitari.