Loading... Loading...

Palazzo dell’Emiciclo

Gli edifici denominati Emiciclo ed ex G.I. Maschile, oggi sede del Consiglio, della Presidenza del Consiglio e degli Uffici della Regione Abruzzo, costituiscono nel loro insieme un complesso articolato e di notevole rilevanza storico-documentaria. Tale complesso è formato dalla saldatura di tre diversi edifici, realizzati nell’arco di circa quattro secoli: 1) il convento e infermeria di San Michele Arcangelo costruito, nella zona detta Campo di Fossa, dai frati Cappuccini, per avere un punto di appoggio entro le mura, nel primo trentennio del Seicento, su progetto di padre Bernardo Romano e grazie alla determinazione di padre Francesco dall’Aquila, al secolo Pompeo Vastarini, rappresentante di un’importante e colta famiglia aquilana. Convento nel 1865 soppresso, espropriato e poi, nel 1888, riconfigurato con l’aggiunta dell’attuale portico a emiciclo di colonne tuscaniche e con trasformazioni interne a opera dell’ingegnere romano Carlo Waldis, capo dell’Ufficio Tecnico Comunale; 2) la Casa del Balilla o  Palazzo della Gioventù Italiana del Littorio (GIL), settore maschile, nato su progetto dell’ingegnere Luigi Cardilli e costruito fra il 1929 e il 1932. Tale edificio è poi stato usato come sede dell’Istituto Tecnico Industriale; 3) i nuovi Uffici della Regione, costruiti fra il 1979 e il 1984, sull’area dell’antica chiesa dei Santi Quattro, già dei padri Serviti, poi adibita, dal 1611, a orto dei Cappuccini. In tale occasione fu anche ristrutturato, a servizio del Consiglio Regionale, il Palazzo dell’Emiciclo, mentre solo successivamente, a partire dal 1998, la ex-GIL fu oggetto di lavori di ristrutturazione per ospitare la Presidenza del Consiglio Regionale.

Luogo

L'Aquila

Anno

2013

Stato

Partecipazione a gara

Committente

Presidenza del Consiglio Regione Abruzzo